10 modi per migliorare la durata della batteria dello smartphone

10 modi per migliorare la durata della batteria dello smartphone
0 Flares 0 Flares ×

Aumentare la durata della batteria dello smartphone è una necessità sempre più comune perchè la tecnologia degli avanza ad una velocità incredibile, tutte le case produttrici competono sul design, il processore, la fotocamera e così via,ma le batterie non riescono a tenere il passo di cotanta innovazione.

I nuovi schermi con colori fantastici ad alta risoluzione e processori di potenza sempre maggiore richiedono più energia per essere alimentati, ma sembra che le batterie non siano ancora pronte a supportare cotanto splendore, sono finiti i giorni in cui la Nokia faceva scuola a tutti con il suo 3310: passavano giorni senza un messaggio di avviso di batteria.

Ma quei giorni sono passati e a meno che le aspettative sull’ultimo arrivato in casa Motorola non siano confermate dai fatti meglio prendere qualche accorgimento per poter arrivare a fine giornata con una sola carica di batteria.

Ecco a voi 10 consigli per aumentare la durata della batteria del tuo smartphone:

Spegni il telefono: Si, naturalmente sembra ovvio, ma se ti trovi in una zona in cui il segnale è scadente il telefono amplificherà notevolmente le operazioni per agganciare una discreta connessione questo naturalmente aumenta il consumo di energia. Quindi in metropolitana o durante spostamenti in luoghi remoti (in campagna o simili) spegnere il telefono ridurrà il consumo della batteria più di quanto tu possa credere.

Assicurarti di avere un buon segnale: Come spiegato nel punto 1, il telefono utilizza un sacco di energia per la ricerca del miglior segnale. Se si hanno problemi di campo nel luogo in cui si lavora o dove si passa molto meglio potrebbe essere utile utilizzare un ripetitore cellulare.

Mai portare la batteria a totale esaurimento della carica: Le batterie agli ioni di litio non apprezzano di essere utilizzate sino allo 0% di carica. Questo può portare nel lungo periodo a danneggiamenti e sarete costretti a cambiare la batteria molto presto. In generale, per questo tipo di batterie, è consigliato caricarle spesso e cercare di mantenere la carica sempre tra il 20% 2 l’80%.



Disattiva la modalità vibrazione: Naturalmente la modalità di avviso in vibrazione del telefono consuma batteria. Se si sta utilizzando la modalità suoneria è meglio deselezionare la vibrazione che sarebbe anche superflua in questo caso.

Diminuisci la luminosità e spegni la retroilluminazione: Lo schermo del cellulare è un dei più grandi prosciugatori di batteria. Allora è consigliatissimo tenere la luminosità la più bassa possibile. Alcuni telefoni hanno modalità automatiche che cambiano l’impostazione in base alle condizioni di illuminazione. Inoltre, se si uò, è meglio fare a meno della retroilluminazione del telefono. Quindi spegnerla del tutto o cambiare le impostazioni per mantenerla solo per 1-2 secondi.

Spegni il Bluetooth: Il bluetooth dovrebbe essere utilizzato solo quando necessario. Meglio utilizzare gli auricolari con i fili che quelli bluetooth e per il trasferimento dei file esistono diversi altri metodi.

Evita le animazioni: Non utilizzate sfondi dinamici ne particolari transizioni per l’apertura e la chiusura di applicazioni. Si tratta di un grandissimo spreco di energia.

Utilizza uno sfondo nero: gli schermi AMOLED consumano molta meno energia per visualizzare colori scuri rispetto a quelli chiari. Prova quindi ad utilizzare sfondi molto scuri e quando navighi su internet utilizza nero google la versione in nero di Google.

Preferisci il GSM al 3G: La modalità GSM consuma molta meno batteria del 3G. Tra le impostazioni del telefono vi è sempre indicata la durata della batteria se si utilizza la modalità GSM o quella 3G. Verifica l’effettiva differenza!!!

Prendi un carica batteria portatile: L’ultimo consiglio è per chi proprio non riesce a far a meno di Bluetooth, animazioni, 3G, ecc., o magari TU lavori con il telefono e le tante telefonate, mail, ricerche online consumano molta batteria e non puoi farci molto. In questo caso l’ultimo consiglio è di munirsi di batterie portatili: ne esistono di svariati tipi più o meno tascabili, da caricare la sera e portare con se tutto il giorno o quelli che si caricano con l’energia solare. Scegli quello che fa più al caso tuo!



0 Flares Facebook 0 Twitter 0 Google+ 0 LinkedIn 0 0 Flares ×