Errori da evitare per una strategia di Link Building di qualità

Errori da evitare per una strategia di Link Building di qualità

Le precauzioni per fare Link Building in maniera efficace

Aumentare la visibilità del proprio sito web su Internet è imprescindibile per ottenere successo professionale e ampliare la propria base di pubblico. Per farlo, si ricorre a molte strategie, che vanno dalle tecniche SEO per ottenere un buon posizionamento sui motori di ricerca, alle campagne promozionali di web marketing. A cavallo fra questi due mondi si trova la Link Building, che ancora oggi è uno dei metodi più efficaci per incrementare la popolarità e l’autorevolezza del proprio sito web in modo conveniente e rapido. Creando una solida rete di contatti tramite la creazione di link su pagine di settore, portali, guest blog e quant’altro, si aumenterà il flusso di visitatori in entrata al sito e l’affidabilità del sito, guadagnandone in immagine e valorizzazione presso i motori di ricerca. Esistono però precise regole e linee gui
da diffuse dagli stessi motori di ricerca che vanno rispettate nel fare Link Building, e queste vanno dalla qualità dei contenuti alla natura delle pagine in cui i link sono inseriti. Non conoscere e non rispettare queste linee guida significa corre il rischio di andare in contro a penalizzazioni. Vediamo quindi quali sono le cose che vanno assolutamente evitate nelle strategie di Link Building.

Evitare di inserire link in siti poco affidabili o autorevoli

Per costruire una rete di link solida, la qualità delle pagine in cui vengono inseriti i link è fondamentale. Vanno quindi inseriti link, tramite guest post, pubbliredazionali, annunci, ecc., su pagine che trattano argomenti affini al campo di interesse del proprio sito, su portali di settore popolari e riconosciuti che garantiscono una buona immagine di ritorno, su corporate blog e forum altamente qualificati e prestigiosi. I siti scelti per la propria strategia di Link Building, infatti, devono essere considerati autorevoli da parte di Google e devono avere ricevuto una valutazione positiva, altrimenti il bonus di punteggio con cui incrementare il proprio posizionamento sulle pagine dei risultati sarà nullo. Condividere link su pagine di cui Google ha una scarsa opinione penalizzerà il proprio sito, per questo l’inserimento di link non può essere incontrollato
, ma deve avvenire solo su pagine professionali di qualità.

Evitare di scrivere articoli fotocopia o scadenti

I contenuti all’interno di cui saranno inseriti i link dovranno essere di elevata qualità, così da migliorare la navigazione dell’utente e fornire delle informazioni utili ai visitatori. I link dovranno essere inseriti in maniera naturale nel post o articolo e non in maniera forzata o in numero eccessivo. Questo perché gli algoritmi dei motori di ricerca sanno valutare la qualità e leggibilità di un testo, sanno riconoscere quando il testo è carente, mal formattato, scarso di contenuti e scritto semplicisticamente solo a fini promozionali, e ancor di più penalizzano il sito se lo stesso post viene copiato e incollato su molti siti e portali diversi. Una condivisione indiscriminata può apparire a Google come un mero tentativo di spam, e causare l’eliminazione del proprio sito dai risultati di ricerca. Per questo è fondamentale scrivere
post di qualità
, e questa è anche l’unica strada per interessare davvero i lettori e ottenere ulteriori link spontanei da parte di tutti gli internauti colpiti dai contenuti realizzati.

Evitare di escludere i social network

I social network sono uno dei mezzi di comunicazione più potenti presenti su Internet al momento, e l’errore spesso commesso da molti webmaster alle prime armi è quello di sottovalutare il loro potenziale e non inserirli nelle strategie di Link Building. Condividendo link su pagine e gruppi di social network, infatti, si potrà portare sul proprio sito un pubblico ancora più ampio e variegato, e fidelizzarlo ai propri servizi e prodotti proprio sulle piattaforme di intrattenimento più usate. È opportuno quindi affiancare al proprio sito un social network su cui inserire estratti e anticipazioni dei contenuti pubblicati sul sito madre, corredati da link. Costruendo link anche sui social inoltre si eviterà di insospettire Google riguardo alla provenienza dei link esclusivamente da blog o siti di una certa tipologia, ed evitare che vengano presi per spam. Per assicurarsi di evitare di
commettere errori in questi campi, quindi, è consigliabile rivolgersi ad una web agency che curi ogni aspetto nel dettaglio.”