I plotter da taglio

I plotter da taglio

I plotter da taglio sono dispositivi con una doppia funzionalità, essi possono nello stesso momento stampare e ritagliare. Hanno un largo impiego nelle aziende operanti nel settore della grafica digitale e computerizzata. In commercio è presente un’offerta molto vasta di plotter da taglio, si differenziano per dimensioni, per capacità di taglio e per la tecnologia d’incisione utilizzata. Il costo varia dalla potenza e dalle dimensioni, ma in genere è possibile acquistare un buon plotter da taglio ad un costo accessibile a tutti.

Le aziende produttrici come Summa e Rolland, considerate leader in questo campo, propongono plotter che eseguono con precisione e affidabilità lavori complessi e molto strutturati. Esistono diversi modelli con potenza e capacità diverse, adatti ad esigenze diverse. Infatti è possibile trovare modelli da tavolo, dalle dimensioni contenute, in grado di poter ritagliare fogli di vinile non più grandi di un foglio A3 e modelli più grandi e potenti. Se i primi sono consigliati e scelti anche da utenze private, i secondi sono esclusivamente impiegati in grandi aziende tipografiche e serigrafiche.

Nella scelta del plotter da taglio è importante individuare le varie tipologie di taglio, è necessario distinguere tra taglio autopilotante, la testina si sposta lungo il piano fino a completare i contorni del disegno e quello di tipo tangenziale che in genere è anche passante, poiché il motore esercita una notevole pressione sul materiale tagliandolo completamente. In genere i plotter da taglio tangenziale sono in grado anche di eseguire un taglio tratteggiato, piccoli tagli profondi che contornano il progetto, tagliandolo ma non definitivamente, sarà poi compito di chi stacca il materiale rimuovere delicatamente le parti fustellate. Questo tipo di plotter da taglio può utilizzare qualsiasi tipo di materiale, da quelli più leggeri come le carte adesive, i rifrangenti e i vinilici adesivi a quelli più spessi come il plexiglas, il lamellare e l’MDF.

Esistono delle differenze sostanziali tra un plotter ed un altro, il fattore che molto spesso non viene considerato in fase d’acquisto è la tecnologia implementata per l’operazione di taglio, spesso anche se il plotter è professionale non è in grado di tagliare parti piccole, angoli o materiali duri. Prima di acquistare un plotter è bene valutare quale sarà il suo impiego. I plotter delle migliori marche sono in grado di fustellare velocemente anche materiali come il plexiglas e il rifrangente. Per ogni soluzione proposta sono disponibili pezzi di ricambio, materiali e lame sia originali, che compatibili. In ogni caso i prezzi sono molto competitivi. Il plotter da taglio deve essere gestito tramite un software da installare sul computer a cui è collegato. In genere si tratta di un applicativo molto leggero, che permette di realizzare tutti i progetti in grafica vettoriale. Grazie ad esso la punta del plotter scorrerà velocem
ente sul piano indipendentemente dalla tecnologia di taglio adottata. Il risultato sarà perfetto. I plotter delle migliori marche hanno in dotazione un loro software progettato dal produttore del dispositivo e scaricabile gratuitamente dal sito del produttore.