Che cos’è la SEO?

Che cos'è la SEO?

SEO è l’acronimo di Search Engine Optimization (Search Engine Optimization). Chiamata anche ottimizzazione dei motori di ricerca, questa è ancora una disciplina oscura per molte persone che sono abituate a utilizzare un motore di ricerca come Google su base giornaliera. Cosa succede dietro le quinte di un motore di ricerca? A cosa serve il posizionamento seo?

SEO si riferisce a una serie di tecniche volte a ottimizzare il posizionamento di un sito sui motori di ricerca. Questo motore di ricerca è spesso rappresentato da Google ( almeno in Italia ) poiché raccoglie oltre il 90% del traffico di ricerca nel nostro paese. Lavorare sul posizionamento di un sito web in Italia, ma anche in Europa, consiste quindi soprattutto nell’ottimizzare un sito Web in modo che quando un utente effettua una determinata ricerca, il sito che a noi interessa venga fuori.

Le sfide della SEO

Qual è lo scopo di avere un sito Web se non è visto dalle persone? La SEO migliora la visibilità di un sito sui motori di ricerca e quindi aumenta il traffico e la popolarità. Un buon posizionamento organico, vale a dire essere almeno sulla prima pagina di Google, e preferibilmente nei primi risultati (in prima posizione è ancora meglio!). Consentirà a un sito Web di raggiungere con successo i suoi obiettivi. Questi possono essere diversi: convertire un cliente potenziale in un cliente, generare vendite, farsi conoscere dal grande pubblico o tutto quanto sopra. Un lavoro sulla SEO è quindi in grado di aumentare significativamente il fatturato di un’azienda (un sito di e-commerce, ma anche qualsiasi azienda di tutti i settori di attività). Ciò non sorprende, dato che la visibilità digitale notevolmente migliorata può portare a un forte aumento delle conversioni.

Qual è la differenza tra SEO e SEM?

La SEO è gratuita (non si paga un motore di ricerca per essere ben posizionato) anche se richiede tempo, investimenti, ma anche pazienza perché i risultati a volte possono richiedere molto tempo per essere percepiti: non aspettarti di vedere il tuo posizionamento spostarsi durante la notte dopo alcune ottimizzazioni SEO, invece conta nei giorni feriali o addirittura nei mesi per vedere i tuoi sforzi premiati! Il grande vantaggio è che una volta che sei nelle prime posizioni, il tuo sito ha un rischio ridotto di scendere a meno che tu non sia soggetto a una penalità (o ad affrontare concorrenti particolarmente agguerriti). In ogni caso, non bisogna certo riposare sugli allori. La SEM (pubblicità sui motori di ricerca) si riferisce a ciò che viene chiamato pubblicità a pagamento. I risultati sono molto più rapidi da ottenere poiché si tratta qui di acquistare uno spazio pubblicitario da un motore di ricerca (ad esempio tramite Google Ads) per vedere rapidamente il proprio sito Web posizionarsi in cima ai risultati. L’inserzionista paga solo se un utente di Internet fa clic sul suo link. Pertanto la SEM equivale a lanciare campagne pubblicitarie su un motore di ricerca scegliendo una o più parole chiave che potrebbero essere molto ricercate dal pubblico. A differenza della SEO, che dipende da centinaia di algoritmi, SEA dipende solo da tre fattori per quanto riguarda il posizionamento degli annunci: l’importo dell’offerta, la percentuale di clic e il “punteggio di qualità”. Non è raro vedere siti Web combinare sia campagne SEA che ottimizzazioni SEO per aumentare la visibilità digitale della loro attività.

Come funziona un motore di ricerca per posizionare i siti Web?

I motori di ricerca sono dotati di robot (chiamati crawler) la cui missione è quella di sfogliare ogni giorno miliardi di pagine Web sul Web per poterli registrare (indicizzare) nel loro catalogo di risultati e offrirli agli utenti di Internet quando digitano un richiesta specifica. Sono in grado di leggere il codice del computer di un sito Web in frazioni di secondo e formarsi un “parere” SEO su di esso. Poiché questi robot non solo scansionano i siti Web e identificano gli aggiornamenti, sono anche in grado di classificare queste pagine secondo una gerarchia predefinita dagli algoritmi. Sono questi piccoli robot che sono in grado di decidere, senza intervento umano, che un determinato sito merita di essere posizionato sulla quarta pagina di risultati mentre un altro merita di essere posizionato in prima posizione su una determinata parola chiave. Sapendo che la stragrande maggioranza degli utenti di Internet non supera i primissimi risultati dei motori di ricerca.

Quali sono i criteri che influenzano il posizionamento di un sito Web?

Per posizionare i siti Web in un ordine specifico, i motori di ricerca si basano su centinaia di criteri, alcuni dei quali cambiano frequentemente. I professionisti SEO sono quindi abituati a doversi adattare a questi cambiamenti negli algoritmi che fanno anche parte del fascino della SEO. È necessario un monitoraggio regolare per non perdere informazioni che potrebbero rivelarsi preziose per migliorare il posizionamento di un sito Web. Gli algoritmi di un motore di ricerca come Google non si stanno semplicemente muovendo, ma si basano su solide basi che saranno facili da imparare attraverso una consulenza seo Milano su misura. Qui di seguito troviamo le tre principali leve SEO da utilizzare quando si fa seo.

I contenuti

Il contenuto di un sito deve essere unico, pertinente e di alta qualità. La scrittura sul web deve corrispondere al tema del sito in questione e anticipare le richieste degli utenti di Internet. Un lavoro importante sulle parole chiave deve essere eseguito al fine di moltiplicare le porte d’ingresso del suo sito Web. Pertanto, un campeggio situato a Milano avrà tutto l’interesse a garantire che gli utenti di Internet che digitano “vacanze a Milano”, “affitto di case mobili a milano” o “campeggio in Lombardia”. Oggi, il tempo non è più per la frenetica ripetizione della stessa parola chiave. Ma molte altre regole si applicano ai contenuti se si desidera ottenere i favori di Google: Puoi imparare a scrivere per il web prendendo una formazione dedicata alla scrittura sul web. Potrebbero bastare pochi giorni per comprendere e assimilare i principi fondamentali della scrittura sul web. Tuttavia, l’assunzione di un copywriter seo professionale ti permetterà di ottimizzare le tue possibilità di raggiungere i primi posti nei motori di ricerca poiché avranno generalmente una buona conoscenza del SEO e delle regole da applicare per la scrittura sia per gli utenti di Internet che per robot dei motori di ricerca.

Popolarità (backlink)

La popolarità di un sito Web è di massima importanza nel SEO. Questa popolarità in realtà proviene dai link (backlink) che farai da altri siti web. Tuttavia, ciò significa che più link in entrata otteniamo, più siamo popolari e più Google sceglie di portarci avanti nei risultati? Se questo è stato il caso una volta, oggi è diverso! I backlink devono effettivamente provenire da siti attendibili, preferibilmente popolari in modo che questi link siano considerati potenti e pertinenti dai motori di ricerca. Un altro elemento da tenere in considerazione: il tema del sito in questione: un link esterno viene giudicato molto più positivamente se i due siti in questione trattano lo stesso dominio. I professionisti SEO devono competere nell’ingegno per ottenere collegamenti che possano aumentare la popolarità del loro sito. Esistono molti modi per ottenere link: un SEO può cercare di trovare partner per scambiare link, scrivere articoli sufficientemente qualitativi (studi, interviste, sondaggi) in modo che possano essere ripresi da altri siti o acquistare link esterni, una pratica vietata da Google. La più grande soddisfazione è ovviamente quella di ottenere link in modo naturale, il che non è sempre evidente a seconda del tema e delle dimensioni del tuo sito web.

La tecnica

Ultimo criterio SEO ma non meno importante in quanto è il codice utilizzato per creare il sito web. Anche prima di essere online, un sito Web è quindi potenzialmente mal progettato da un punto di vista SEO. I linguaggi HTML, CSS, PHP e JavaScript consentono (tra gli altri) di progettare siti rispettando gli standard in vigore, in particolare in termini di accessibilità. I SEO hanno spesso una conoscenza minima dello sviluppo web e sono in grado di fornire consigli agli sviluppatori web o agli integratori in modo che possano ottimizzare gli aspetti tecnici del sito: velocità di caricamento della pagina, rispetto del design reattivo (sito che ‘adatto a tutti i supporti di navigazione), codice compresso, ecc. Ci sono molti criteri da soddisfare, ma se decidi di consulente SEO, vedrai che gli elementi tecnici che ostacolano un buon sito SEO sono spesso gli stessi.